Profitti senza precedenti nel trasporto marittimo di linea: un trionfo di tre anni nei sei decenni precedenti

Mar 27, 2023Internazionale0 commenti

In un recente studio condotto da Sea-Intelligence, è stato rivelato che il settore del trasporto marittimo di linea ha registrato un aumento impressionante degli utili prima degli interessi e delle tasse (EBIT) negli ultimi tre anni, superando i profitti totali dei 63 anni precedenti messi insieme. Il settore delle navi di linea ha raggiunto un EBIT di 208 miliardi di dollari nel 2022, basandosi sui 164 miliardi di dollari e sui 24 miliardi di dollari rispettivamente nel 2021 e nel 2020. L’ultimo rapporto settimanale di Sea-Intelligence indica che questi profitti operativi da record hanno stabilito un nuovo punto di riferimento nella storia del trasporto di container via mare, iniziato con il viaggio inaugurale della prima nave portacontainer.

Nel corso del 2023, gli esperti rimangono divisi sulla redditività del trasporto marittimo di linea. La società di consulenza britannica Drewry prevede un profitto di 15 miliardi di dollari per il settore nel suo rapporto annuale sulle previsioni dei container. Al contrario, Blue Alpha Capital prevede un margine di profitto netto a due cifre sui ricavi per i vettori, anche se con livelli di profitto trimestrali aggregati che scendono al di sotto del quarto trimestre del 2022.

Gli indici del trasporto di container hanno registrato una tendenza al ribasso negli ultimi mesi, senza alcuna indicazione chiara che il mercato abbia raggiunto il punto più basso. Peter Sand, analista principale della piattaforma merci Xeneta, ha condiviso con Splash all’inizio di questo mese che si prevede che il 2023 sarà un anno in cui i vettori affronteranno la capacità in eccesso. È probabile che le compagnie di navigazione adottino strategie difensive come la navigazione a vuoto, il disarmo a caldo e a freddo e l’eventuale demolizione per affrontare il problema. Inoltre, gli ultimi dati di Clarksons Research rivelano che la velocità media delle navi mercantili è già diminuita del 3,5% rispetto al 2022.

it_ITItalian